LAIV
Fondazione Cariplo

Ativita' collaterali 2013

Anche l'edizione LAIV action 2013 é stata caratterizzata da una serie di attivitá collaterali: tra uno spettacolo e l'altro studenti, docenti e operatori sono stati coinvolti in alcune attivitá creative pensate per valorizzare il lungo lavoro "dietro le quinte" di studenti, docenti e operatori.

Cliccando sulle specifiche voci nel menú a sinistra, é possibile accedere alle gallery fotografiche e ad alcuni materiali trascritti relativi a questi preziosi momenti.

Qui di seguito, la descrizione delle varie tipologie di attivitá proposte:

  1. Scatti fuori scena

Il set fotografico autogestito: gli studenti hanno potuto immortalare i momenti importanti del laboratorio con l'ausilio del proprio operatore per fissare scatti particolarmente espressivi.

  1. LAIV Wall

Esplorazione artistica attraverso una disciplina diversa da quelle teatral-musicali: il linguaggio utilizzato in questo caso é stato quello grafico-visivo. Gli studenti hanno completato con disegni, slogan, immagini ritagliate dai giornali un format composto da 3 "frame" di una pellicola cinematografica come per presentare lo story board del proprio laboratorio.

  1. LAIV action Live

Si è svolto in diverse zone del teatro nei momenti del pranzo e dell'aperitivo: brevi performance teatrali e/o musicali improvvisate dai partecipanti secondo varie suggestioni proposte.

  1. Two-Face LAIV & TestimoniaLAIV

Two-Face é l'intervista "doppia" realizzata con il supporto di domande predisposte: doppia perché alla stessa domanda formulata dall'intervistatore hanno risposto in simultanea due studenti di scuole diverse.

TestimoniaLAIV é l' attivitá dedicata a docenti e operatori: hanno elaborato un "proclama" da bandire a gran voce in occasione del Festival, ma soprattutto fuori, per dare risonanza sul territorio alle attivitá laboratoriali realizzate dal proprio Istituto.

Le attivitá collaterali sono state aperte a tutti, anche a chi, pur partecipando al Festival come semplice spettatore, ha desiderato immergersi nell'atmosfera dell'evento mettendosi in gioco in prima persona.