LAIV
Fondazione Cariplo

7. Strategie di integrazione del laboratorio nella didattica

7.1 Il laboratorio è integrato con il progetto formativo e culturale dell’istituto ed è quindi collocato all’interno del Piano dell’Offerta Formativa dell’istituto.

7.2 Il laboratorio si ispira a una concezione interdisciplinare, non parcellizzata, dei saperi, in cui cioè ogni disciplina fornisce un contributo convergente alla comprensione integrata delle problematiche della nostra civiltà.7

7.3 Il laboratorio è strettamente integrato con il curricolo. Tale integrazione può avvenire, sul piano del contenuto, attraverso la predisposizione di percorsi didattici interdisciplinari che coinvolgano più insegnamenti curricolari; si verifica quando le tematiche del laboratorio possono sia diventare oggetto dei percorsi delle discipline curricolari, sia offrirsi per una revisione delle mappe concettuali delle discipline. Il raccordo tra laboratorio e curricolo può inoltre avvenire, sul piano della metodologia, attraverso l’assunzione delle diverse tecniche laboratoriali, illustrate nel capitolo “Metodologia del laboratorio”, nell’insegnamento delle discipline curricolari.

Nota
Il concetto di interdisciplinarità è qui inteso come interazione fra i saperi in grado di fornire una comprensione e una soluzione integrata di problemi complessi. Così declinata, essa non esige che siano all’opera tanti insegnanti quante sono le discipline, ma piuttosto che ogni insegnante imposti in senso interdisciplinare il proprio lavoro, il programma della disciplina di cui è titolare, legandolo alle strategie di altre discipline. Si rimanda allo schema riportato in appendice (all. II) dove si propongono definizioni dei seguenti concetti: disciplinare, sovra-disciplinare, pluri- (o multi-) disciplinare, inter-disciplinare, meta- (o trans-) disciplinare.